PORTO A PORTO
Ricognizione SottoMarina di un paese sbilenco

di e con Marina Senesi
regia Cristina Pezzoli

produzione NIDODIRAGNO/CMC

Sinossi

Loro erano Mille.
Lei è Una.
Loro, rubano due vapori del Re e partono da Quarto diretti a Marsala per fare l’Italia.
Lei si imbarca ardimentosa a Genova su un pattino a remi e arriva a…. (Mestre???), circumnavigando lo Stivale: centinaia di chilometri di mare per andare a scovare storie, porto a porto, e ficcare il naso nei segreti dei fondali, delle coste, degli approdi.
Marina, pedalatrice dei mari
ed esperta navigante dell’immaginario, realizza un viaggio comico-surreale lungo le sponde del presunto Belpaese, per indagare questioni molto urgenti sui temi dell’ambiente, dell’inquinamento, delle migrazioni.
Tra il 2009 e il 2011 Marina Senesi ha realizzato come corrispondente di Caterpillar tre viaggi incredibili: nel primo parte dal naviglio di Milano a bordo di un pedalò e attraversa 400 km di fiumi e 160 km di Adriatico fino a raggiungere le spiagge di Senigallia.
L’anno successivo, raccoglie fondi per Libera, associazione anti-mafia di Don Ciotti, circumnavigando l’Italia da Genova a Senigallia in “Barca stop” : pedalò, pattini, barche private, navi da crociera…
Infine compie, sempre in favore di Libera, la terza surreale impresa traccia e percorre “La Retta via”: una linea retta di oltre 300 km che parte dalla Rai di Milano e arriva alla rotonda di Senigallia.
Prendendo le mosse da quei tre viaggi realmente realizzati, lo spettacolo narra la nuova spedizione di Marina: un viaggio per acqua, surreale e concreto al tempo stesso.
Con leggerezza e umorismo, ci trasporta sulla sua barchetta a remi a guardare da vicino quello che spesso, come viaggiatori distratti, tralasciamo di osservare.
Loro erano Mille, a fare la Storia.
Lei è una Una, con mille storie da raccontare.

Tournée

Genova – SUQ Festival, 20 e 21 giugno 2020
Sanremo (IM) – Festival Solea, settembre 2020
(in aggiornamento)